Realizzazione giardini pensili

Un giardino pensile permette di rendere vivibile uno spazio inutilizzabile in un altro modo

Un giardino pensile è letteralmente sospeso rispetto al terreno sottostante. Che si tratti di un terrazzo, un solaio o altro, questa condizione “sollevata” impone tecniche e attenzioni particolari in fase di progetto e preparazione del cantiere.

Nel caso di veri e propri giardini, la cui realizzazione prevede la “stesura” del terreno e non l’uso di contenitori, particolare attenzione va posta ai sistemi di drenaggio per il deflusso delle acque superficiali.

Un corretto utilizzo di pacchetti e sistemi drenanti, unito a un efficiente controllo dell’irrigazione automatizzata e a una sapiente valutazione dei materiali (inerti e vegetali) adatti allo scopo, possono garantire al giardino pensile sviluppo e conservazione nel tempo del tutto analoghi a quelli dei giardini realizzati in piena terra.

Nel nostro Paese, caratterizzato da un clima temperato e da estati calde, è particolarmente adatto un tipo giardino pensile estensivo. L’impiego di sedum, piante che sfruttano l’umidità dell’aria e la pioggia e non necessitano di terreni profondi, si sta sempre più diffondendo, anche perché consente di evitare l’installazione di un impianto d’irrigazione.

Invece, i giardini pensili intensivi, che hanno bisogno di uno strato di terra più grande e di un efficiente sistema d’irrigazione, possono accogliere anche piante ad alto fusto. Contattaci ora per scoprire di più sulle nostre realizzazioni di giardini pensili.